I workshop di Trend Monitor – Istituto di ricerche baba

baba è un istituto di ricerche di mercato e consulenza sui cambiamenti socio-culturali e l’evoluzione dei comportamenti di consumo, che dedica le proprie attività di ricerca e consulenza al marketing strategico e comunicazionale, integrando ricerche qualitative e quantitative online e offline con analisi di scenario.

Grazie a Trend Monitor® – osservatorio attivo sin dal 2001 – baba rileva con cadenza annuale l’evoluzione dei concetti innovativi di marca, prodotto e comunicazione in 12 paesi del mondo (Italia, Francia, Spagna, Germania, Regno Unito, Russia, Stati Uniti, Giappone, Cina, India, Brasile, Turchia) e 9 industrie verticali, tra le quali il Food. L’osservatorio produce una mappa annuale dei trend, che si declinano poi sulle varie categorie di mercato: per il Forecast 2017-18 una parola chiave federatrice #INVERSION ha sintetizzato un mood congiunturale fortemente orientato al cambiamento, in cui, ad esempio, si sostituisce a una generica promessa di benessere un forte orientamento all’efficacia delle prassi alimentari.

In occasione della seconda edizione di World Allergen & Smart Food Expo, Giulia Ceriani, presidente di baba, animerà in qualità di relatrice alcuni workshop tematici dedicati ai trend emergenti in materia di stili alimentari e Smart Food, in riferimento a ciascuno dei seguenti ambiti tematici:

Prodotti per allergie e intolleranze alimentari
Extreme il trend di riferimento: scelte radicali nei comportamenti di consumo. Per affermare un’identità antagonista volta a rovesciare le consuetudini e superare i limiti.
Sono oltre 3 milioni gli italiani con disturbi alimentari e di questi circa oltre 16% soffrirebbe di Ortoressia, con netta prevalenza degli uomini (11,3%) rispetto alle donne (3,9%). (Fonte: Ministero della Salute su dati Nutrimente, associazione per la prevenzione, la cura e la conoscenza dei disturbi del comportamento alimentare).

Prodotti funzionali, integratori, medical food
Suiting tra i trend di crescente rilievo: comportamenti adattativi per ricercare benefici salutistici attesi senza porre in discussione scelte alimentari e stile di vita.
Negli ultimi dodici mesi mobili, il mercato italiano degli integratori alimentari ha conseguito un incremento importante: +6,5%, la variazione del fatturato, + 5,1% la variazione dei volumi di vendita. (Fonte: Federsalus).

Tecnologie per il settore (app, wearable devices…)
Dominante il trend Cyber. Fiducia incondizionata nella tecnologia, alla quale si delega la responsabilità del controllo totale dei propri parametri fisiologici nei comportamenti quotidiani.
La fitness band è, ad oggi, la tipologia di wearable più diffusa in Italia, con l’8% degli intervistati che dichiara di possederne una (Fonte: Deloitte. Global Mobile Consumer survey 2016).

Prodotti “in transizione” (che vantano benefici salutistici senza essere concepiti a tal fine)
Ruolo di rilievo del trend Simulate: per ravvivare l’esperienza di consumo con rinnovate promesse di salubrità e consentire di rappresentarsi in coerenza con l’immagine ideale che si ha di sé e che si vuole trasferire agli altri.
Il giro d’affari dei prodotti “Senza” in Italia nel primo semestre 2016 è stato pari a 1,995 milioni di euro, in crescita del 5,7% rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente. (Fonte: Rapporto annuale Coop).

Quattro trend che nascondono potenzialità, ma anche insidie e rischi. Quattro stili di consumo che devono essere conosciuti dagli operatori del settore, perché destinati ad assumere un peso crescente negli anni a venire.
Ecco perché con i workshop di baba, World Allergen & Smart Food Expo vuole proporre un importante contributo al dibattito.